26/01/2020
INTERVISTA AL PRESIDENTE CARLO NALDONI



Da qualche settimana sono ricominciati gli allenamenti per i ragazzi della serie A1. Hai già avuto modo di "testare" lo spirito con cui si apprestano ad affrontare questa nuova stagione?
____________________________________
Sì, sono andato in palestra alla prima seduta e, come tutti gli anni ho cercato di rendermi conto dell'atteggiamento dei giocatori e dei tecnici. Al di là delle formalità, dei saluti ed auguri per la stagione, ho potuto constatare una certa serenità, direi anche allegria e voglia di giocare che mi hanno fatto piacere. Credo che alcuni ritorni, Marco Sabbatani e Paolo Tanesini, siano stati accolti molto positivamente. Vedremo se i nuovi prossimi acquisti riusciranno ad inserirsi facilmente ed integrarsi con i "veterani" del Godo baseball.
Ora siamo alle prese con la necessità di impostare il roster e di predisporre al meglio la prospettiva di gioco. A cio' va aggiunto l'interesse per lo staff tecnico, rinnovato con l'inserimento di Davide Sartini, che non ha bisogno di presentazioni, anche se, mi rammarica dirlo, anche per ragioni personali, la rinuncia di Stefano Naldoni penso peserà.

Sta di fatto che possiamo contare su uno staff tecnico di prima qualità, a cominciare da Marco Bortolotti che ci ha regalato una grande soddisfazione per avere vinto, sabato scorso alla CON6, la convention nazionale annuale della FIBS, il ballottaggio per l’incoronazione del miglior tecnico FIBS per l'anno 2019, col voto dei tecnici presenti, battendo nientepopodimeno che Daniele Frignani Manager della Fortitudo Bologna. A Marco vadano tutti i nostri complimenti e il nostro orgoglio per questa affermazione maturata per il suo impegno e le sue qualità, nel mondo del baseball a Godo, ma anche per il suo lavoro nell’ambito delle nazionali giovanili.
____________________________________

Arrivi e partenze...puoi già annunciarci qualcosa in merito ai giocatori che rafforzeranno la rosa del Godo baseball?
____________________________________
Come dicevo, ritengo molto positivi i ritorni di cui sopra. Ovviamente non abbiamo ancora l'intera rosa, a cui sta lavorando Attilio Casadio nella sua veste di Direttore Sportivo. I nomi che circolano sono interessanti, sia per quanto riguarda gli italiani che gli stranieri. Rimando la valutazione a quando ne sapremo di più, per ora lavoriamo con la rosa a nostra disposizione ed il lavoro è già molto intenso per quello che ho potuto constatare di persona in palestra.
____________________________________
La scorsa stagione si é conclusa con 6 vittorie e non sono mancate le partite entusiasmanti. Quest'anno avremo sicuramente la possibilità di divertirci nel sostenere la squadra visto l'allargamento a 10 squadre. Il Godo cercherà sicuramente di dire la sua, qual é l'obbiettivo per questa stagione?
____________________________________
Devo dire che, al di là delle complesse vicende che hanno portato anche quest'anno alla definizione del campionato di A1, pur non avendo raggiunto che parzialmente il risultato (10 squadre invece delle 12 previste), ritengo che il campionato si preannuncia molto interessante. A parte i due squadroni tradizionali (S. Marino e Bologna) credo che, salvo sorprendenti rafforzamenti, le compagini che fanno parte del girone si equivalgono o almeno il divario non è così evidente. Questo credo darà luogo ad un campionato molto combattuto.

Le partite fra campionato e Coppa Italia saranno minimo 38 (36 di regular season in campionato, più minimo due per la qualificazione in Coppa Italia). Ovviamente l'obiettivo è sempre quello di arrivare più in alto possibile, quindi ai play off. Se così non fosse, ci piacerebbe classificarci subito a ridosso anche per la possibilità di poter ospitare uno dei due concentramenti a 3 per la qualificazione alla Coppa Italia.
E' evidente che giocheremo di più di anno scorso (ricordiamo solo 24 partite) e questo ci consente di sviluppare appieno il nostro potenziale di gioco. Credo comunque che i nostri amatissimi ed appassionati tifosi avranno la possibilità di soddisfare a pieno la loro voglia di veder giocare e possibilmente vincere la loro squadra sia in casa che in trasferta, anche se quest'anno queste ultime saranno più distanti dovendo andare a giocare a Torino, Redipuglia, due volte a Nettuno, a Macerata oltre che in quattro località relativamente più vicine ossia Bologna, Parma, Collecchio e S.Marino.
____________________________________

Nei mesi scorsi abbiamo avuto la conferma del rafforzamento del legame con il Ravenna baseball. Puoi darci qualche altra informazione? In quali campionati vedremo in campo le formazioni romagnole?
____________________________________
Grazie per questa domanda che considero molto importante. Già anno scorso la franchigia col Ravenna Baseball ha dato i suoi frutti molto positivi, facendo in modo che i giocatori delle due realtà potessero giocare il più possibile sotto la guida di tecnici indiscutibilmente qualificati, a cominciare da Marco Bortolotti e Andrea Tulli. Mi piace ricordare qui Luis Hernandez che ha lasciato a tutti un ottimo ricordo e soprattutto un patrimonio di preparazione indiscutibile, e Bill Holmberg che, quando è necessario, c'è sempre e ci motiva con i suoi incoraggiamenti.

Quest'anno l'obiettivo è il rafforzamento di questa franchigia nella convinzione che porterà ulteriori vantaggi per tutti e rafforzerà la possibilità di formare giocatori qualificati sia dal punto di vista umano, educativo che agonistico, così da garantire comunque una continuità, un percorso completo della scuola di baseball che ha qualificato e caratterizzato da sempre la realtà della Provincia di Ravenna, da cui sono usciti tanti campioni.

L’apporto di Davide Sartini , che non ha certo bisogno di presentazione, nello staff tecnico, credo sarà molto importante per tutti. Stiamo ritoccando l'accordo di franchigia proprio nel senso indicato. Sono convinto che si debba proseguire su questa strada se vogliamo garantire che il baseball nella nostra Provincia ed in Italia abbia un futuro e soprattutto un futuro qualificato. Non spetta a me indicare dove le varie squadre saranno presenti e giocheranno, rimando alle competenze di Marco Bortolotti, Davide Sartini ed Andrea Tulli, posso solo dire che copriremo senz'altro, credo, tutte la categorie sia per quanto riguarda il settore giovanile che seniores, potendo contare su una vasta base di giocatori delle varie età, dagli esordienti alla A1.
____________________________________
Fai un augurio, sportivamente parlando, a te, alle squadre e ai tifosi che già aspettano con impazienza l'inizio del campionato!
____________________________________
Più che un augurio, vorrei fare un ringraziamento ed una dichiarazione di rispetto ed affetto sia alla squadra, quindi a giocatori e tecnici, sia ai tanti appassionati volontari senza i quali questa realtà, che continua a fare miracoli, non ci sarebbe mai stata, sia ai calorosi ed affezionati tifosi che da sempre ci seguono incoraggiandoci, criticandoci anche, ma sempre con le migliori intenzioni e che non ci hanno mai tradito e mai ci tradiranno.

Non posso ringraziare tutti, consentitemi un ringraziamento particolare però a tutti coloro che sono sempre stati determinanti e continuano ad esserlo per garantire la miglior gestione della società, da quest'anno unificata sotto l'unica bandiera della ASD Godo baseball, quindi giovanili più seniores. Comincio da da Sonia Montanari, past president delle giovanili dei Goti che continuerà a seguirli con la competenza e la passione con cui li ha seguiti fino ad ora, per proseguire con la vicepresidente Alessandra Soprani, una vera factotum e soprattutto un tramite istituzionale preziosissimo con la FIBS, ad Alvaro Neri, il general manager della società con il suo indefesso e sempre positivo ed efficace lavoro di cucitura e di coordinamento degli infiniti aspetti che comprende la gestione di questa società, paragonabile ormai ad una piccola azienda, a Nevio Kristancic che sta costruendo un sistema comunicativo, informativo, di marketing ed immagine direi professionale assieme ad un validissimo gruppo di collaboratori (Cristina, il carissimo David, Elisa, Marica ecc.) sempre sul pezzo, a Renzo Casali, fra i fondatori ma che continua ad essere un vero motore per tutte le attività più pratiche, anche le più particolari che la gestione della società comporta, a Mario Molducci il nostro super esperto in questioni amministrative e burocratiche, ai consiglieri Roberto Bucchi ed Enrico Valgimigli che si occupano dei lavori e della gestione del campo da gioco, a Gianni Ricci, sempre dispensatore di ottimi consigli incaricato di tenere i necessari collegamenti organizzativi fra squadra di A1 e società, ad Alberto Gambi presenza costante ufficiale all'interno del dugout e gestore di tutti gli aspetti legati alla salute dei giocatori, a Gigi Meriggi che, nonostante i gravosi impegni di lavoro, c'è sempre ed è sempre disponibile a collaborare con la sua pluriennale esperienza e competenza, a Massimiliano Scudellari, neo acquisto in direzione, ma da sempre attivo collaboratore e infine al DS Attilio Casadio che continua a mettere a disposizione la sua grande competenza e conoscenza del mondo baseball, a livello nazionale ed internazionale, per consentire alla squadra il miglior allestimento possibile.
Infine vorrei fare un ringraziamento particolare, personale ed a nome della società, ad un nostro grande amico lontano, un nostro ex giocatore americano che continua a seguirci attivamente, continua a darci suggerimenti e consigli, che ora collabora con noi con una sua rubrica, "Le piccole cose del baseball", sui social a disposizione della società e che quando si tratta di darci una preziosa e concreta mano per superare le nostre difficoltà, non si è mai tirato indietro, anzi: mi riferisco al grande, indimenticato ed indimenticabile Russ Myers.

Carlo Naldoni
Presidente ASD Baseball Godo





NEWSLETTER
Inserisci il tuo indirizzo eMail e premi invia.
leggi l'informativa sulla privacy

< Giugno 2020 >
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
legenda: evento in programma






PARTNERS