19/04/2020
UNA SQUADRA, DI DAVID CAPUCCI



Ho conosciuto un giocatore di baseball. Era un lanciatore, simpatico e un po' "pazzo" di carattere, ma in realtÓ erano 9 giocatori.
Era anche un ricevitore che doveva ricevere i lanci, e non solo, doveva dirigere la squadra, chiamare i giochi, era intelligente, trasmetteva sicurezza.
Ma era anche il prima base, e visto da fuori, sembrava facesse poca fatica, ma in realtÓ, pure lui doveva essere sicuro di sÚ stesso, e spesso rimediava agli errori degli altri.
Ma era anche il seconda base, agile veloce, simpatico ed estroverso.
Ho conosciuto un giocatore di baseball, faceva il lanciatore, ma era anche il terza base, coraggioso ed intraprendente, doveva rimanere sempre molto concentrato.
Ma era anche l'interbase, un grande leader e molto socievole, che bello guardare le sue giocate.
Ho conosciuto un giocatore di baseball ed era un bravo lanciatore, ma era anche l' esterno, anzi no, ricordo che erano tre gli esterni, anche loro erano simpatici riflessivi veloci ed intuitivi.
Ho conosciuto un giocatore di baseball, faceva il lanciatore, ma in realtÓ erano nove.
(idea ispirata da un racconto di Gianni Rodari)
(Foto originale di Giulio Bagnara)





NEWSLETTER
Inserisci il tuo indirizzo eMail e premi invia.
leggi l'informativa sulla privacy

< Giugno 2020 >
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
legenda: evento in programma






PARTNERS